Cupcake e nuovi progetti

Buon anno a tutti, anche se un tantino in ritardo… Alcuni di voi si saranno chiesti che fine ho fatto negli ultimi giorni. Per lo più sono stata a casa con la febbre a 38 e solo da poco ho ricominciato la mia vita normale. D’altra parte, dopo un capodanno trascorso a casa della Gianna con una quindicina di amici a cantare, bere e ballare fino alle 6 del mattino era più o meno inevitabile che mi ammalassi.

Comunque, da quando sto meglio sono pronta ad affrontare questo 2015 più gasata che mai! Oltre ai progetti lavorativi che già conoscete, vi informo che a breve ci saranno delle novità entusiasmanti. Ma per il momento è ancora presto parlarne, quindi stay tuned.

Inoltre, ho deciso di curare la parte “musica” di questo blog in maniera - diciamo - più seria! Quindi appassionati di musica state nei paraggi perché non ve ne pentirete.

Bene, dopo tutti questi inevitabili buoni propositi per il nuovo anno, vi posto qualche foto dei cupcake che ho fatto qualche giorno fa con la Gianna. In realtà erano cupcake di quelli che si fanno col preparato comprato al supermercato, quindi con gli ingredienti già pronti per l’uso e le istruzioni da seguire, ma siamo comunque riuscite a fare un mezzo casino con la glassa. Dai, aggiungiamo ai buoni propositi anche un corso di cucina? Ahahah! In ogni caso, l’effetto estetico finale l’ho trovato simpatico e ve lo volevo far vedere! Anche se per “Luna masterchef” mi sa che toccherà aspettare ancora qualche anno! :)

luna cupcake 2

A mali estremi, estremi rimedi

Quale bel post potevo pubblicare nel pieno delle vacanze natalizie se non uno dedicato al benessere e alla forma fisica? O meglio, uno su come tornare a sembianze umane dopo tutti i dolci, i pasticci e i panettoni strafogati.

Voglio raccontarvi come sto facendo io, che come molti di voi ho il terrore di non entrare nel vestito di capodanno (che tra l’altro non ho ancora scelto) oppure di entrarci rischiando di sembrare un marron glacé!!! Bisogna agire in fretta! Quindi ho cominciato subito con una giusta attività fisica in palestra: un’oretta divisa tra esercizi cardio, squat, addominali etc. E poi una bella mezz’ora di sauna e idromassaggio! Credetemi, ne uscire soddisfatti e purificati!

Ma per non farmi mancare nulla, ho deciso di abbinare una dieta un po’ drastica, in modo da bruciare 2 kg in una settimana. Si chiama dieta chetogenica e consiste nell’eliminare carboidrati e zuccheri per un periodo non superiore ai 15 giorni. Lo so, è squilibrata e molti diranno che fa male e bla e bla e bla. Ma io la vedo così: a mali estremi, estremi rimedi. Comunque, siccome non sono né un medico, né una nutrizionista e quello che scrivo qui sono solo le mie esperienze, quindi nulla che abbia o voglia avere un valore “scientifico”, se vi interessa, vi consiglio di andare a leggere qualcosa al riguardo. Trovate informazioni e suggerimenti su come seguirla correttamente su qualsiasi sito di bodybinding.

Io ho appena iniziato, ma la sfida è già aperta: entrerà ‘sto vestito? Proviamoci! :)

Posto un paio di foto del rientro in palestra con la mia amica Elisa, è stata dura, ma siamo soddisfatte! Ora aspettiamo il 31 e vediamo… :)

palestra luna graziano

palestra luna graziano

Un bel festone al Rocket

Mercoledì al Rocket di Milano c’è stata la festa di YNTS, una marca di snapback e abbigliamento hip hop. Potevamo mai mancare noi?? In consolle i Dope Boys e in pista un sacco di amici e, ovviamente, le mie immancabili amiche! È stato un bel festone, peccato lo organizzino solo una volta all’anno!

Ho fatto un video che rende l’idea meglio di foto e parole. Enjoy!

 

Oh Bej! Oh Bej!

Niente, anche quest’anno ci sono ricascata: a Sant’Ambrogio sono andata alla fiera degli “Oh Bej! Oh Bej”. Per chi non è di Milano, si tratta delle bancarelle di dolci, artigianato e oggettini che tutti gli anni vengono allestite nel giorno del santo patrono, il 7 dicembre, e che significano che il Natale è alle porte. Da un po’ di tempo la fiera si tiene sotto il Castello Sforzesco, che tutto addobbato con luci e lucine sembra uno di quei castelli che stanno nelle palle di vetro con la neve.

Io non sono una grande fan di questo periodo e in più alla fiera c’è sempre una miriade di persone accalcate una sopra l’altra per curiosare tra i banchetti. Un po’ troppe per i miei gusti, ma devo ammettere che, a parte la sfacchinata per cercare di farmi largo senza rimanere schiacciata, gli “Oh Bej! Oh  Bej” sono sempre molto suggestivi e il Castello illuminato mi ha anche fatto ricordare quanto sia bella la mia Milano. Insomma, l’atmosfera natalizia che si respirava mi ha comunque emozionata.

Poi a completare il tutto c’era con me una persona speciale… La mia mamma! Non la vedo spesso perché abitiamo in città diverse, ma sebbene a volte riesca a essere una vera rompipalle (e speriamo non legga questo post…) comunque la mamma è sempre la mamma! <3 Vi posto alcune foto della fiera e del Castello per far comprendere a quelli di voi che non sono di Milano quanto possa essere bella l’atmosfera che si respira in clima natalizio! Invece, niente foto della mamma perché al contrario della figlia lei è timida e riservata ;)

Nella vita bisogna provare tutto. Forse…

Partiamo dal presupposto che io sono una carnivora senza pentimenti, ma qualche giorno fa a pranzo ho voluto provare l’ebrezza di mangiare vegano.

E così mi sono ritrovata a scegliere tra verdurine cotte e crude, finte scaloppine al limone (che poi delle scaloppine forse avevano la forma, ma forse neanche quella) e insalate di farro, legumi e roba simile. Che dire, sarò old school, ma per me come una bella bistecca non ce n’è! ;)

I dolci comunque erano buonissimi. E poi nella vita bisogna provare tutto!

vegano vetrina

Alex Aldegheri shooting in Verona

Vi posto qualche foto di un servizio che ho fatto domenica a Verona con un fotografo con cui non avevo mai collaborato prima: Alex Aldegheri.

Avevo ancora un po’ di febbre, ma direi che il risultato non è affatto male, no? Grazie Alex!

Ps: questo è il sito di Alex, ci sono i suoi lavori e altre foto di questa prima parte dello shooting. Domani posto l’anteprima della seconda parte.

luna graziano aldegheri

luna marilyn aldegheri

luna graziano servizio aldegheri

Le vere milanesi mangiano sushi

Come potevo io, da milanese doc quale sono, non parlare almeno una volta del cibo preferito dalle tipiche ragazze milanesi? Del nostro “cibo degli dei”, del must di almeno tre giorni alla settimana … Insomma, del sushi. Non so voi, ma io ne sono praticamente drogata. Secondo me, nel cibo giapponese ci infilano qualche sostanza a noi sconosciuta che provoca dipendenza!

Comunque, mercoledì io e la mia amica siamo andate al compleanno di Shablo al Rocket e giovedì, come vi ho raccontato, siamo andate a sentire French Montana al ClubHaus80s. Siccome, evidentemente, non siamo più “le giaguare di una volta” (questa me l’hanno insegnata a Roma e l’ho trovata fantastica!), alla fine ci siamo ritrovate tutte e due con la febbre e abbiamo deciso di trascorrere una serata tranquilla a casa. Io, lei e… (ora arrivo al punto)… del buon sushi.

Vi posto le foto degli uramaki fantastici che ci siamo sbaffate in non più di 10 minuti. Quello giallo è a base di mango e non so cosa (ma solo a dirlo mi viene l’acquolina), quello coi pomodorini è con gambero crudo e avocado e, infine, il terzo è con l’aragosta! Che bbbuonii!!! Noi andiamo spesso a mangiarlo (o a prenderlo da portare a casa) al ristorante “La perla d’oro” di via Vigevano. Non è dei più economici e tanto meno ha la formula “all you can eat”, ma il rapporto qualità-prezzo ci sta. E noi ci stiamo sotto…

sushi 1

sushi 3

sushi 4

sushi 5

Io, le amiche e… French Montana

French Montana in Italia! Ieri sera a Milano c’è stata un’altra bella serata “di gratto” (voce del verbo “grattare il fondo”, tipica espressione usata da noi milanesi quando la serata prende il volo e tu prendi la strada della devastazione). 

Dopo qualche anno ho rimesso piede nella discoteca che una volta si chiamava De Sade e che ora invece si chiama ClubHaus80s. In onore del mitico French Montana ho raggruppato le mie solite amiche e siamo andate a ballare! Una delle più belle serate dell’ultimo periodo!

Nel privé c’erano tutti gli amici di sempre e ci siamo stradivertite! Verso le 2 c’e stato il mini concerto di Montana, ed è stato una vera bomba! Che dire, a Milano non ci divertiamo mai! ;) 

luna clubhaus80s french montana

luna & co french montana

La dura vita della blogger…

Vi ho raccontato come mi è venuta l’idea del blog. Ecco, ora che ho superato (quasi) indenne la mia prima settimana, vi voglio raccontare come è andata la messa online. Così, tanto rendervi partecipi proprio di tutto.

Allora, era la mattina di lunedì scorso, dovevo iniziare il corso di igiene e sicurezza per fare la tatuatrice, mi ero preparata tutto nei giorni precedenti, domenica avevo fatto l’ultimo controllo. Tutto a posto, no? Dovevo solo cliccare “pubblica”.

E invece no! Vado a pubblicare e scopro che una delle tre fotine in altro rimaneva vuota, perché i post erano solo due, l’intro e quello sulla serata all’Ans. La pagina About, che pure avevo scritto, non entrava nelle featured. La rovina. Voglio dire, non puoi lanciare un blog e partire con una casella grigia sulla home. Allora ho pensato: posto una foto (Just me). E voglio sottolineare che ancora oggi la trovo un’idea brillante. Peccato che nella realizzazione qualcosa sia andato storto.

Comunque, per farla breve, siccome non potevo arrivare tardi al “primo giorno di scuola”, ho dovuto chiamare una mia amica, spiegarle al volo le cose, chiederle di copiare e incollare tutto in nuovi post, buttare i vecchi e quindi, finalmente, pubblicare per bene.

Questo per dire: 1) Gli amici! 2) La dura vita della blogger 3) La tecnologia non perde mai occasione per dimostrarsi bastarda. Ma noi, a quanto pare, riusciamo a essere sempre più bastardi di lei (almeno per ora, ma non lo voglio dire troppo forte perché anche i prossimi lunedì saranno esattamente come lunedì scorso e oggi e non vorrei sfidare troppo la sorte…).